lunedì 28 settembre 2015

LIBRI: Mi piaci da morire di Federica Bosco - Newton Compiton Editori



Mi piaci da morire è un romanzo spiritoso, vivace, scorrevole, musicale, eppure semplice, con un linguaggio comune, senza giri di parole, diretto, graffiante, ma anche carezzevole, è l’esordio di Federica Bosco.
Prendete una ragazza italiana single che vive a New York.
Fatela convivere con una cantante di colore e con un gay che vuole adottare un bambino.
Monica, la protagonista, ha 31 anni, vive a New York e assomiglia un pò a Bridget Jones, non ne combina mai una giusta e soprattutto non riesce a trovare uno straccio di uomo che le piaccia o che l’apprezzi. Deve esserci qualcosa che non va in lei, così pensa Monica, guardando tutte le sue amiche fidanzate o anche solo gli sconosciuti per strada, con le loro vite complete, perfette, amate, volute, come lei non si sente. Come se non bastasse, lavora in un negozio con due vecchie zitelle che non fanno altro che ricordarle che è sola e accrescere la sua paura di diventare come loro: acida, insopportabile, noiosa. Eppure non è poi tanto male se ci pensa… e sogna di diventare scrittrice, come Salinger, autore per il quale ha una vera e propria ammirazione. Gli amici le organizzano appuntamenti al buio che puntualmente si concludono male e la demoralizzano ancora di più. Allora dice basta a tutto! Se non è destino, non è destino…lei che può farci?
Tutto questo attraverso una scrittura agile e briosa, popolare ma niente affatto banale,priva di cadute di tono e contenente la suspence necessaria al racconto

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie