lunedì 2 maggio 2016

La Sicilia di Phil Stern

Cosa farai

  • Visiterai il Museo dello Sbarco del 1943 di Catania
  • Ammirerai le spiagge di Scoglitti, Gela e Licata
  • Vivrai l’esperienza unica dell’Etna e la dolcevita di Taormina
  • Apprezzerai il barocco di Siracusa e Noto
  • Verrai a contatto con l'arte normanna di Palermo e Monreale

Descrizione

Nell’estate del 2013 il grande fotografo americano Phil Stern fa il suo ritorno in Sicilia, dopo 70 anni, per inaugurare la mostra personale di fotografie inedite sulla guerra nell’isola nell’estate del 1943. Stern era sbarcato nei pressi di Gela, come fotoreporter, come giovane soldato delle truppe americane per documentare la liberazione dell’isola e l’avanzata degli Alleati. A quel tempo era un giovanissimo reporter. Aveva 24 anni. Dopo la guerra è diventato uno dei più ambiti fotografi di Hollywood, amico di James Dean, Frank Sinatra e Marylin Monroe, oltre che fotografo personale del presidente John Kennedy.
Il ritorno in Sicilia è stata una tappa importante per il fotografo americano, morto il 13 dicembre 2014 a Los Angeles all’età di 95 anni. È stato il coronamento di un sogno ma anche la chiusura di un cerchio che proprio in Sicilia aveva avuto il suo inizio.
Per ricostruire il viaggio di Stern il nostro itinerario parte da Catania, una delle capitali del barocco siciliano, ingranditasi grazie al commercio dello zolfo, del grano e degli agrumi siciliani, distrutta più volte dalle eruzione dell'Etna ma sempre ricostruita dai suoi testardi abitanti. 
Sicilia vuol dire anche Etna e Taormina e non si può non dedicargli una visita, seppur veloce. Il vulcano più alto d’Europa e la perla del turismo siciliano, apprezzati in tutto il mondo rappresentano una tappa imperdibile per chi viene in Sicilia. Alla risalita fino a quota 2.000 con possibilità di arrivare in vetta e ad una passeggiata nel cuore di Taormina è dedicata una intera giornata.
Il viaggio prosegue verso i luoghi del migliore barocco mediterraneo: Noto, la città di pietra, capitale del barocco siciliano, e Ortigia-Siracusa: luogo del trionfo del paganesimo e del cristianesimo, dell’ingegno di Archimede e della crudeltà dei tiranni, di lungimiranti strateghi e di miopi amministratori ma anche di struggente atmosfera barocca.
Il quarto giorno è interamente dedicato alla rievocazione dello Sbarco del 1943 con visita ai luoghi che furono scenario del più importante avvenimento della seconda guerra mondiale in Sicilia, che segnò la fine dell’occupazione nazi-fascista dell’Europa e la tanto desiderata liberazione.
La visita di Palermo conclude il viaggio dedicato a Phil Stern. Dalla stazione ferroviaria del capoluogo siciliano il fotografo statunitense partì, giovane soldato, dopo la liberazione dell’isola. Si visiteranno i principali monumenti che nel corso delle diverse civiltà trascorse hanno impreziosito la città.

Itinerario

1° giorno: Arrivo - Catania
Arrivo a Catania. Trasferimento in Hotel.
Visita guidata della città di Catania, che propone un notevole centro storico barocco (Piazza Duomo, Piazza Università, Convento dei Benedettini, Via dei Crociferi, Via Etnea, Teatro Bellini, Piazza Stesicoro). Passaggio dal Centro Fieristico “Le Ciminiere” per la visita al Museo dello Sbarco. Cena libera in hotel o al centro storico. Pernottamento.
 
2° giorno: Catania - Etna - Taormina - Catania
Prima colazione. Partenza per la conoscenza con due mostri sacri del turismo siciliano. L’Etna. il Vulcano attivo più alto d’Europa, un vero e proprio microcosmo, con paesaggi incredibili che la Natura al massimo della sua forza ha lasciato un segno indelebile. Si arriva a 2.000 per una visione aerea della costa ionica e per conoscere da vicino “Mungibeddu” o “A Muntagna”, come viene chiamata in Sicilia. Possibilità di piccolo trekking sui Crateri Silvestri, resi celebri dalle scene del film di “007” o di risalire con funivia e camion fuoristrada fino alla massima quota consentita, intorno ai 3.000 metri per una esperienza indimenticabile ed unica in Europa. Pranzo libero in uno dei tanti locali attorno al Piazzale della Funivia.
Proseguimento per Taormina, una delle più celebri località del mondo dove sarà piacevole perdersi tra suggestivi vicoli e intime piazze o visitare l’antico e famosissimo teatro greco, i giardini o ammirare straordinari panorami mare-Etna dal belvedere e gli antichi palazzi barocchi che ornano il centro storico. Visita guidata della splendida cittadina siciliana: il Corso, il Teatro Antico, le Latomie, la Cattedrale. Sarà piacevole fermarsi in un Caffè del centro e gustarsi il lento e affascinante scorrere del tempo davanti a qualche meraviglia della pasticceria siciliana. Tempo a disposizione per shopping. Nel tardo pomeriggio rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento.
 
3° giorno: Catania - Siracusa - Noto - Catania
Prima colazione. Partenza per Siracusa: visita del parco archeologico (il teatro, l’anfiteatro, le latomie, l’Orecchio di Dionisio) e dell’isola-centro storico barocco di Ortigia (la Cattedrale, Piazza Duomo, la fonte Aretusa, la Giudecca). Pranzo libero e proseguimento per Noto, la monumentale capitale del barocco siciliano denominata anche “la città di pietra”, dal notevole quanto scenografico centro storico. Pausa relax in noto caffè di Noto con degustazione di pasticceria locale. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.
 
4° giorno: Comiso - Vittoria - Gela - Licata - Agrigento
Prima colazione. Giornata dedicata interamente alla rievocazione dello sbarco e alla visita dei luoghi che hanno fatto da scenario al più importante evento bellico della seconda guerra mondiale in Sicilia. Passaggio da Comiso e proseguimento per Licata e visita alla spiaggia dello sbarco del 1943. La giornata sarà “raccontata” da un esperto storico che farà rivivere i luoghi e i momenti più significativi delle giornate che vide un enorme sforzo delle truppe alleate per l’inizio del processo di liberazione dell’intero continente. Qui gli scatti di Phil Stern tornano vivi con tutta la loro forza, e dalle riviste dell'epoca faceva saper al mondo intero cosa stava accadendo lungo le coste meridionali della Sicilia. Una grande dimostrazione di forza simile a quella del “D-Day” in Normandia. Proseguimento per Agrigento. Visita guidata del Parco Archeologico della meravigliosa Valle dei Templi, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Cena libera e pernottamento.
 
5° giorno: Palermo
Prima colazione. Partenza per Palermo, capitale normanna, anch'essa immortalata da un giovane Phil Stern in partenza per proseguire la liberazione della penisola. Visita guidata della città: Palazzo dei Normanni, la Cattedrale, Piazza Pretoria, Villa Giulia, la Kalsa, lo Spasimo, alla scoperta delle diverse età della civiltà sicula, da quella arabo-normanna a quella rinascimentale, da quella barocca a quella liberty. Nel pomeriggio visita di Monreale con il famoso Duomo ed il chiostro. Cena libera e pernottamento.
 
6° giorno: Aeroporto Palermo
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto a Palermo in coincidenza con il volo di rientro. Fine dei servizi.

Sistemazione

Tre notti a Catania o zone limitrofe, una notte nella zona di Agrigento ed una in quella di Palermo. Disponibili numerose soluzioni, dal B&B all'Hotel 3-4-5 stelle.

I nostri consigli

Enorme come ovvio la letterature sullo sbarco in Sicilia. Per gli amanti della storia della seconda guerra mondiale tanti i libri che consentono di approfondire l'argomento. Tra questi di sicuro quelli di Ezio Costanzo, tra l'altro curatore del viaggio di Phil Stern in Sicilia nel 2013
Molti i voli diretti da tutta Italia ed Europa per l’aeroporto internazionale di Catania. Per avere buone tariffe conviene prenotare con grande anticipo. Tra le compagnie presenti segnaliamo Alitalia, Lufthansa, Easy Jet, Ryanair, Volotea, Meridiana, Vueling, British Airways, Turkish, Air Malta, Norvegian, e tante altre. Contattateci per assistenza ed emissione biglietti.

Da ricordare

Il clima in Sicilia è mite tutto l’anno. La fascia siracusana gode di un clima fantastico anche durante l’inverno. Il costume da bagno dovrebbe stare sempre in valigia quando si parte per la Sicilia. Abbigliamento leggero quindi per le mattinate e giubbotti e cappotti in valigia, solo d'inverno, pronti all’occorrenza.

Cosa è incluso

  • Trasferimenti dall’aeroporto all’hotel e viceversa
  • Sistemazione in hotel con trattamento di pernottamento e prima colazione
  • - Il programma di viaggio prevede il trasporto in Auto Privata, Auto a Noleggio, Minibus o Pullman Gran Turismo in base al numero dei passeggeri.
  • Assicurazione di viaggio

Cosa è escluso

  • Il viaggio per la Sicilia
  • Facchinaggi negli hotels
  • Servizio di Guida locale autorizzata (su richiesta : mezza giornata € 150,00; intera giornata € 250,00) 
  • Accompagnatore per tutta la durata del viaggio (su richiesta)
  • Pasti, bevande ed extra in genere
  • Eventuali ingressi a monumenti, musei e siti archeologici
  • Eventuali tasse locali e tasse di soggiorno
  • Tutto quanto non indicato in “Cosa è incluso”

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie