venerdì 16 settembre 2016

Trapani, sapore di sale sapore di mare


Trapani è spesso la meta furtiva di chi deve salire a bordo di un aliscafo per Favignana, Levanzo o Marettimo. Ma Trapani non è solo questo: Trapani è anche eleganza, è natura, gusto e tutto quello che può avere a che fare con un modo di viaggiare a misura di piedi, pedalate, barche a vela e ruote a motore.
E’ tutto lì, a due passi. Dalle strade curate del centro storico, a quelle in cui mulini a riposo osservano i riflessi delle montagne di sale. Dalle acque limpide in cui rinfrescarsi, ai dolci alla ricotta che sembrano affondare le radici in quelle stesse mura medievali che osservano dall’alto di quel borgo chiamato Erice.

Due passi nel centro storico di Trapani

Se il porto è il centro nevralgico di Trapani, allora è proprio da lì che bisogna incamminarsi per andare alla scoperta della città. Basterà dare le spalle al mare e addentrarsi fra i palazzi. Scoprirete un’antichità che lo skyline non riesce a regalare a chi si sofferma solo sul lungomare. Chiese e palazzi nobiliari che compongono un centro storico da vivere a piccoli passi, soffermandosi sui particolari e magari godendosi un caffè in uno dei tanti bar dei viali chiusi al traffico.
Alzate gli occhi a volte, c’è un bellissimo orologio astronomico proprio sopra la torre realizzata dove sorge anche la porta più antica della città. La piazza del vecchio mercato del pesce ed il mare che accarezza le case fanno di queste poche centinaia di metri quadrati un luogo magico sia di giorno che di notte.

Trapani: dalle saline all’aglio, sino alla magia di Erice

Ma se invece avete voglia di vedere cosa c’è oltre le mura, ecco che si apre uno scenario altrettanto ricco e variegato. In bicicletta è bellissimo poter andare alla scoperta delle saline che sorgono proprio poco fuori città. E se ci andate al tramonto, magari riparati da uno dei tanti mulini che tassellano la zona, scoprirete la magia degli stormi di uccelli che si preparano a passar la notte tra le pozze d’acqua. Il sale, con i suoi riflessi e la sua purezza, è una storia a sé.
Tirate dritto, come voleste raggiungere Marsala, e fermatevi tra le campagne di Nubia. Questo è il luogo in cui sorge il famoso aglio rosso, uno degli attori principali della cucina siciliana.
D’obbligo è anche una puntata ad Erice, la cittadina medievale che si erge proprio sopra Trapani. Raggiungibile anche in funivia, il borgo è il luogo giusto in cui assaggiare le genovesi alla ricotta, dolcetti che saranno la ciliegina sulla torta del vostro tour a Trapani.

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie