giovedì 23 febbraio 2017

04 marzo - Week-End in cammino - Lungo la Magna Via Francigena valle incastonata tra il lago di Piana, la Portella della Ginestra e gli splendidi riti greco bizantini accoglie i camminatori e li porta verso S.Cristina Gela, il casale che diventa paese e conserva all'interno del suo scrigno la bellezza della tradizione, la cultura della lingua arbëreshë, il gusto dei cannoli che rivaleggiano con la vicina Piana.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, montagna, cielo, nuvola, erba, spazio all'aperto e natura
La cornice è la Magna Via Francigena, un percorso storico che intreccia la viabilità antica e la cultura del pellegrinaggio.

Il contesto è la parte che lascia Palermo superando la cortina di colline della Conca d'Oro e tuffa la vista nella Piana dei Greci, l'insediamento che fu concesso nel XV sec ai valorosi albanesi che avevano resistito alla pressione ottomana per 35 anni in Albania e ai confini greci con Giorgio Castriota.
Oggi quella valle incastonata tra il lago di Piana, la Portella della Ginestra e gli splendidi riti greco bizantini accoglie i camminatori e li porta verso S.Cristina Gela, il casale che diventa paese e conserva all'interno del suo scrigno la bellezza della tradizione, la cultura della lingua arbëreshë, il gusto dei cannoli che rivaleggiano con la vicina Piana.

Piana Alb. > S.Cristina Gela .. 5 km falsopiano

Da qui, dopo una visita al centro agricolo ci si sposta verso le Masserie che fronteggiano la Ficuzza.
Altra cornice naturalistica d'eccezione.. Monte Rossella, gli insediamenti ellenizzati di cui restano le presenze sulle sommità delle rocche e dei pizzi.
In questo panorama che fronteggia il bosco della Ficuzza, la Masseria Rossella, charme resort che apre le porte a pellegrini e camminatori per regalare la sua secolare storia, il ristoro giusto per il viandante di ogni epoca.

S.Cristina Gela > Masseria Rossella .. 5,4 km pendio e falsopiano

La cena e il riposo ristoreranno i viandanti e la mattina si parte per Corleone lungo la tappa della Magna Via Francigena che lascia le valli coltivate e porta verso il Santuario di Nostra Signora di Tagliavia, lungo la trazzera che collegava Palermo a Corleone, l'antica consolare romana chiamata "Aurelia" dal console Aurelio Cotta che la fece costruire nel II sec. a.C.
Breve visita al santuario miracoloso e giù verso le rocche di Corleone, pronti a sfatare un turismo alla ricerca di scenari cinematografici e vicende di cronaca a noi lontane.
Le decine di chiese barocche, i sorrisi della gente, i solchi sul viso e sulla pelle di chi lavora la terra e onestamente tiene la schiena dritta donano lo spunto "sociale" alla nostra camminata.

Masseria Rossella > Corleone .. km 18

Partecipanti: L’escursione si effettua raggiunto il numero minimo di 6 persone.
Contributo: € 25.00 + quota di mezza pensione da pagare in loco.
Acqua: Bevai lungo il percorso.
Colazione: al sacco.
La Quota Comprende: Trekking in sentiero con fondo naturale, guide ambientali escursioniste, assicurazione Gae, organizzazione.
La quota non comprende: Servizio trasporto persone, e quanto non specificato ne “La quota comprende”.
Attrezzatura indispensabile: scarpe da trekking, berretto, felpa, K-Way.
Attrezzatura consigliata: zaino di capienza adeguata, bastoncini da trekking, abiti di ricambio, pigiama, acqua a sufficienza, binocolo, macchina fotografica.
Dettagli: Adatto ad escursionisti.
Pre-requisiti: La partecipazione a questa escursione prevede un minimo di dimestichezza a camminare in sentieri.
Eventuali variazioni di percorso: In condizioni meteorologiche, di sicurezza, organizzative non favorevoli la guida può scegliere di apportare alcune variazioni all'itinerario o sospendere l’escursione.
Posti limitati, necessaria prenotazione:

Siete curiosi adesso?

Per info e prenotazioni: Gregorio 3356318247 mail gregorio.gc@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie