martedì 28 febbraio 2017

4-5 marzo 2017 - Viaggio invernale ai piedi dell’Etna Guida: Luigia Di Gennaro - pin Mostra mappa Artemisia - turismo naturalistico e culturale via Serradifalco,119, Palermo

L'immagine può contenere: cielo, montagna, nuvola, spazio all'aperto e natura
4-5 marzo 2017
Viaggio invernale ai piedi dell’Etna
Guida: Luigia Di Gennaro

L'Etna era conosciuto nell'età romana come Aetna, nome che fu anche attribuito alla città di Catania, che deriva dal greco aitho (bruciare). Gli Arabi chiamavano la montagna Jabal al-burkān (vulcano o montagna somma della Sicilia); questo nome fu più tardi mutato in Mons Gibel per indicare il "monte Gibel", cioè la montagna Gibel, successivamente, nel Medioevo, in Mongibello. Oggi il nome Mongibello indica la parte sommitale dell'Etna; l'area dei due crateri centrali, nonché i crateri sud-est e nord-est.

Programma

Sabato 4 marzo: alle ore 7.45 raduno dei partecipanti a Piazzale John Lennon e partenza alle ore 8 per Catania e Bronte. Proseguimento per contrada SS. Cristo fino alla casermetta forestale (se le condizioni della strada lo permetteranno). Da qui a piedi per il Sentiero Natura di Piano dei Grilli e Piano delle Ginestre lungo falde di Monte Ruvolo, Monte Tre Frati, Monte Peloso e Monte Minardo. Percorso ad anello. Tempo di percorrenza: 3 ore circa, difficoltà: turistica. In tardo pomeriggio trasferimento a Randazzo, in albergo. Dopo la cena passeggiata per le vie del paese.

Domenica 5 marzo: in mattinata, dopo la prima colazione partenza per Zafferana Etnea e Piano dell’Acqua (745 m s.l.m.). Da qui lungo trazzere e sentieri ci inoltreremo lungo la valle Calanna fino ad arrivare alla base di Monte Calanna (1325 m s.l.m.), da dove si gode di una splendida vista sulla valle del Bove. Riscenderemo lungo lo stesso itinerario. In pomeriggio, dopo una sosta a Zafferana si rientrerà a Palermo.

Scheda tecnica: lunghezza complessiva 8 km circa; dislivello 500 m circa. Difficoltà media due omini.

Le escursioni di tutti e due i giorni prevedono il pranzo al sacco; è obbligatorio calzare gli scarponcini adatti al trekking ed è consigliato portare nello zaino gli indumenti necessari per proteggersi da eventuale vento, pioggia o neve, dato le condizioni climatiche variabili e l’altitudine della fascia montana. La guida si riserva la possibilità di modificare gli itinerari previsti in base alle condizioni di innevamento.

Quota di partecipazione: 70 € comprensive di quota Artemisia e pernottamento in mezza pensione (cena, pernottamento e prima colazione) presso l’hotel Scrivano di Randazzo in camere doppie e triple.

La quota non comprende i pranzi al sacco. Contributo di € 20 per chi fruisce di passaggio auto.
Prenotazione entro sabato 18 febbraio, con versamento di € 50, telefonando a Luigia 3286655656.

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie