domenica 16 aprile 2017

LIBRI: La mantenuta con i cioccolatini di Leonardo P. Aucello - Edizioni Stareale3

Il volumetto in questione presenta un sottotitolo indicativo, “Racconti intinti di cronaca”. Si tratta, insomma, di pagine narrative, che cedono il passo, in maniera più o meno evidente, all’interesse storico e letterario, alla partecipazione, più o meno diretta, alle vicende che hanno segnato i cambiamenti della nostra terra.
Nei primi contributi, così, domina un clima da don Camillo e Peppone, adattato alla realtà garganica. E’ il caso di “Le campane parrocchiali nel comizio di Giuseppe Di Vittorio” e de “Il camion della propaganda elettorale”. Nel primo brano il sindacalista e onorevole comunista viene disturbato nel suo discorso da un malizioso suono di campane, ma tutto finisce con una battuta, mentre nel secondo, meglio riuscito dal punto di vista letterario, spicca la figura di padre Lorenzo, un frate tutt’altro che rassegnato alla vittoria elettorale dei comunisti. Siamo nel 1948, alla vigilia delle cruciali elezioni del 18 aprile, e il suo camion batte le strade della zona per trasportare al seggio quanta più gente possibile. Si tratta di elettori democristiani, ovviamente, ma tra questi si intrufolano anche due impenitenti comunisti, che diventano protagonisti del divertente finale.
Aucello racconta facendo ricorso a molti particolari e a molte divagazioni, quasi volesse godere fino in fondo la vicenda, l’aneddoto, la situazione.

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie