giovedì 4 maggio 2017

06 maggio - Presentazione di Come la terra, di S. Mangiameli, @Rouge et Noir Pubblico · Organizzato da Cinema Rouge et Noir e Villaggio Maori Edizioni alle 11,00 presso Cinema Rouge et Noir Piazza Verdi, 8, 90100 Palermo

L'immagine può contenere: sMS

Dopo un lungo giro di presentazioni nella Sicilia orientale, concorsi internazionali e riconoscimenti ricevuti, il romanzo “Come la terra”, di Sergio Mangiameli, approderà a Palermo sabato 6 maggio alle ore 11.00 al Rouge et Noir.

I giornalisti Gaetano Perricone e Silvana Polizzi dialogheranno con l’autore. La conversazione sarà inframmezzata da due video sull’Etna e sulla sua attività di vulcano più grande d’Europa: lo spot "Etna Patrimonio Unesco" e "Il carattere di Idda" di Klaus Dorschfeldt.
Conclude la mattinata, una deliziosa degustazione di vini.

«C’è solo da trovare la propria strada, sulla sciàra nuova. Monica non dice “seguitemi”. Ha già detto quel che occorre e non si volta indietro. Non può. Non potrebbe aiutare nessuno, se non soccorrerlo dopo una rovinosa caduta. Non si può passare in due una sciàra nuova. La terra non lo consente. Sono tutti figli di quella terra, adesso, sotto un sole che lascia il segno».
(tratto da “Come la terra”)

PER I VINI, SI RINGRAZIA SENTITAMENTE L'ENOTECA SANTO DOCA DI NICOLOSI
La magia dell’Etna, “a Muntagna” per i siciliani, territorio straordinario, Patrimonio Mondiale dell’Umanità. È qui che vengono allevati i tre vitigni autoctoni dell’Etna: il nerello mascalese e il nerello cappuccio per i rossi e il carricante per i bianchi. Stiamo parlando dell’Etna Doc, prima denominazione di origine siciliana (1968). Le vigne dell'Etna crescono su terreni sabbiosi di origine vulcanica, ricchi di scheletro. Questo distretto viticolo era noto anche alle civiltà del passato, viste le origini antichissime della viticoltura della zona.
Vini di grande struttura ricchi di tannini, dovuti anche dalla mineralità data dal terreno vulcanico.

Vi aspettiamo curiosi e numerosi!
--
Il libro:
Cos'è che tiene legati gli uomini a se stessi, agli altri uomini, alla terra? Andrea ancora non lo sa, quando
sorvola l'Etna e atterra in Sicilia per la prima volta nella sua vita. Sa solo di essere un ottimo agente di commercio, sposato con una donna ormai da tempo distante, e con figli che lo aspettano in una città che non sente sua. In un’isola in cui è concesso solo il tempo presente ed ogni cosa è estrema come il rischio di vivere ai piedi di un vulcano, Andrea troverà il suo posto nel mondo, ma ancor di più il suo ruolo: liberare Monica, la miglior guida dell'Etna, dalla sua attesa, dal suo passato, dal suo dolore. E rinascere insieme nuovi, come la terra, nell'unico tempo che la natura conosca.

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie