martedì 16 maggio 2017

LIBRI: E' gradito scuro di Luca Goldoni - Mondadori

Dopo poche pagine,se avessi chiuso gli occhi, avrei sentito l'odore dei sedili di pelle della Flavia coupè di papà e le note di un disco di Burt Bacharach della mamma:sarei improvvisamente e dolcemente regredito ai primi anni settanta!Luca Goldoni,affermato cronista di nera ed inviato di guerra,si dimostra,nel suo esordio come scrittore,attento osservatore dei critici rapporti di coppia,dell'apatia degli ex "sessantottini",del declino del maschio,molto prima di Alberoni,Pasini e Maria Rita Parsi."E'gradito l'abito scuro" (1971) e gli ideali seguiti "Esclusi i presenti" (1973) e "Cioè"(1977),sono anche,forse soprattutto,uno studio dei costumi dell'italiano borghese,dei suoi miti,dei traguardi e delle debolezze.Goldoni,borghese,si rivolgeva con stile caustico ed impietoso alla sua ristretta classe sociale accusandola di vivere come una candida caricatura di se stessa .Rileggendolo,adesso,è inevitabile constatare che quei vizi di pochi sono diventati,volgarizzati,di tutta la nostra nazione.

Nessun commento:

Posta un commento

ciao. lascia il tuo commento, sarà pubblicato al più presto. grazie